What's up 30 gennaio 5 mac

WhatsApp Messenger è un' applicazione di messaggistica istantanea multipiattaforma per smartphone creata nel 2009 .

Attualmente è disponibile per iOS , Android , BlackBerry OS , Nokia Symbian , Windows Phone , macOS e Windows . Per alcuni dei sistemi operativi citati, il supporto dell'applicazione è cessato alla fine del 2016 [4] .

L'applicazione fu creata nel 2009 da Jan Koum e da Brian Acton , due ex impiegati della società informatica Yahoo! . Il nome deriva dall'unione dell'espressione inglese What's up , che significa Come va? , e App , ovvero applicazione [6] . Inizialmente l'applicazione fu sviluppata per iOS , per poi essere diffusa su tutti i principali sistemi operativi per smartphone .

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A | Contatti | Note legali | Privacy | Pubblicità | Concorsi - Copyright © 1999-2017 Elemedia S.p.A. Tutti i diritti riservati Radio Deejay

Windows 7 consente di avere sullo stesso sistema schede video di produttori differenti, e include una nuova versione di Windows Media Center, i gadget che si ...

WhatsApp Messenger è un'applicazione di messaggistica istantanea multipiattaforma per smartphone creata nel 2009. Dal 19 febbraio 2014 fa parte del gruppo Facebook Inc..

La conoscenza dei più diffusi modi di dire e delle principali espressioni inglesi ci permette non solo di approfondire la conoscenza dell’inglese più parlato e ...

Windows 7 è un sistema operativo della famiglia Microsoft Windows , prodotto dall' azienda statunitense Microsoft Corporation e reso pubblico a partire dal 2009 .

Dopo la distribuzione di Windows Vista riprese il lavoro per lo sviluppo della versione successiva del sistema operativo, che per un breve periodo utilizzò il nome in codice Vienna , trasformato poi in Sette . Nel 2008 fu annunciato che Windows 7 sarebbe diventato il nome ufficiale del sistema operativo. [3]

Bill Gates , in un'intervista con Newsweek , lasciò intendere che questa versione di Windows sarebbe stata più “user-centric”, cioè più incentrata sull'utente e più accurata nel soddisfare i reali bisogni di chi utilizza Windows . Inoltre disse che Windows 7 avrebbe avuto dei miglioramenti prestazionali [4] , di resa più efficiente, spiegando in seguito sul blog di sviluppo di Windows 7, di come l'azienda stesse usando una varietà di strumenti per misurare le prestazioni di varie aree del sistema operativo su base continuativa, per aiutare a trovare parti poco efficienti del codice e quindi di prevenire abbassamenti delle performance. [5]