Roma victor in italiano

Il Vittoriano visto dal centro di Piazza Venezia: Ubicazione; Stato Italia: Regione Lazio: Località: Roma : Indirizzo: Piazza Venezia: Coordinate: Coordinate ...

Il cimitero acattolico di Roma (già cimitero degli Inglesi, o anche "cimitero dei protestanti", o nella lingua parlata "cimitero del Testaccio", o "cimitero degli ...

Collezione permanente della Farnesina, Roma . Disegno Siamese, pastelli su tavola, 100×200 cm 15 ottobre 2016 XII Giornata del Contemporaneo

Esiste ed è stato confermato il nesso tra i pazienti zero del virus ebola e la deforestazione , in particolare se questa è avvenuta in maniera frammentata. Le persone, in questi casi possono essere esposte al contatto con i vettori del virus Ebola , come sottolineato da una ricerca pubblicata su Scientific Reports, rivista del gruppo Nature, con il titolo ' The nexus between forest fragmentation in Africa and Ebola virus disease outbreaks '.

Lo studio, coordinato da Maria Cristina Rulli del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Milano (tra gli autori ci sono Monia Santini della Fondazione Cmcc-Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, oltre che ricercatori dell'Università di Massey (Nuova Zelanda) e l'Università di California Berkley (Usa), ha analizzato undici casi di Ebola dal 2004 al 2015, pazienti zero analizzati (rappresentano il primo contatto tra l'uomo e il virus).

Le zone in cui si è innescato il primo contatto tra uomo e virus in questo periodo di tempo sono state caratterizzate da una forte deforestazione frammentata, non lineare.

Il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II , meglio conosciuto con il nome di Vittoriano o Altare della Patria [1] [2] , in latino Ara Patriæ , è un monumento nazionale situato a Roma , sul Campidoglio , opera dell'architetto Giuseppe Sacconi . È uno dei simboli patri italiani .

Il nome " Vittoriano " deriva da Vittorio Emanuele II di Savoia , primo Re d'Italia . Da quando, nel 1921, accolse le spoglie del Milite Ignoto , il monumento assunse una nuova valenza simbolica, e quello che era stato pensato inizialmente come monumento dinastico, divenne definitivamente una celebrazione dell'Italia unita e della sua libertà [3] .

Il monumento è proprietà del Ministero dei Beni Culturali ed è gestito, dal dicembre 2014, dal Polo Museale del Lazio .