Pac-man museum gioco scaricare

gioco Esercizio singolo o collettivo a cui si dedicano bambini o adulti, per passatempo, svago, ricreazione, o con lo scopo di sviluppare l’ingegno o le forze fisiche. Anche, pratica consistente in una competizione fra due o più persone, regolata da norme convenzionali, e il cui esito, legato spesso a una vincita in denaro ( posta del gioco ), dipende in maggiore o minore misura /"> misura dall’abilità dei contendenti e dalla fortuna.

Il g. come forma di svago ha avuto importanza storica e antropologica in ogni epoca e cultura, come evidenziato da autori quali J. Huizinga (1939) e R. Caillois (1958); ma oltre al lato puramente ludico il fenomeno del g. presenta una grande varietà di aspetti e possibili approcci – sociologico, filosofico e psicanalitico – fino a diventare una forma di situazione tipica della realtà quotidiana.

G. individuali e collettivi anco r oggi in uso tra i bambini (altalena, aquilone, palla, nascondino) sono documentati già nel mondo greco-romano (agevole il passaggio da questa tipologia di g. a quelli in cui preponderante è l’attività fisica e atletica di chi lo pratica, gli sport). Erano propriamente destinati agli adulti il g. del cottabo, della morra, degli astragali (quest’ultimo, considerabile anche come g. d’azzardo, consisteva essenzialmente nel lancio di ossicini astragalici, facilmente reperibili nell’ambito di un’economia pastorizia, che in base a come si disponevano dopo la caduta assumevano valori e significati differenti).