Divinity 2 flames of android

Dopo aver superato la piazza dell’albero ci troveremo in quella che è anche chiamata: Città Alta, ed è sommersa di non-morti di ogni specie.
Infatti le due missioni che ci ha dato Nericom riguardano proprio questo: sbarazzarci di tutti i non-morti e fare piazza pulita.
Nella mappa abbiamo già dei luoghi segnati:

e le fogne. Nelle case dovremo recuperare gli oggetti delle missioni inerenti già trattate negli altri capitoli, nelle fogne invece ci dobbiamo andare per richiesta di Bernard e la sua: Voracità omicida . Tenete a mente che per ogni abitazione che visiterete all’uscita vi attenderanno di nuovo i non-morti in massa che avrete già ucciso prima di entrare, e questo perché c’è questo flusso continuo di non-morti in questa zona. Può far comodo per expare un po’, ma se siamo già alti di livello non ne prenderemo poi molti.

Uscendo e andando verso la cripta vedremo ora una casa in fiamme, fuori c’è Claire che ci darà la sua missione: “ Brucia Brucia Brucia “. Che vedremo qui sotto.

Torna sugli scaffali il secondo capitolo videoludico della saga fantasy Divinity, quel Divinity II: Ego Draconis che tanto disaccordo suscitò tra gli appassionati di RPG. Il gioco, sviluppato per Xbox 360 e PC, fu rilasciato in un periodo in cui, tra Risen e Dragon Age, era davvero difficile farsi spazio e, benché introducesse qualche trovata originale, non riuscì a imporsi in maniera netta. Adesso, a circa dodici mesi dalla prima uscita, Larian Studio ci riprova, aggiusta il tiro, ci aggiunge l’espansione Flames of Vengeance e impacchetta il tutto in una scocca nuova di zecca, con tanto di altisonante titolo: ed ecco a voi Divinity II: The Dragon Knight Saga.

EVERYEYE.it © 2001-2017 - HIDEDESIGN S.n.c. Partita Iva:05619350720
Link Utili: Staff | FAQ | Contatti | Lavora